LIVE MUSEUM, LIVE CHANGE

Dopo le Voci di Dentrodi Iginio De Luca, sarà l’artista Sonia Andresano a proseguire gli innovativi atelier artistici ai Mercati di Traiano per Live Museum Live Change, progetto di PAV, realizzato nell’ambito dell’Avviso Atelier Arte Bellezza Cultura della Regione Lazio (P.O.R. FESR Lazio 2014/2020 azione 3.3.1b), grazie anche alla collaborazione con Roma Capitale, Assessorato alla Crescita culturale – Sovrintendenza Capitolina ai Beni Culturali. Sonia Andresano è trai vincitori della call indetta da Live Museum Live Changecon il progetto Permesso di sosta e fermata, un invito a viaggiare nel tempo e nello spazio tra le memorie, le storie e le bellezze narrate all’interno dei Musei dei Mercati di Traiano, per comprenderne meglio le stratificazioni culturali e sociali in dialogo con il presente. “Sostare significa fermarsi in un luogo per un tempo più o meno lungo” spiega l’artista. “La sosta, il punto di vista collettivo, l’esplorazione, l’attesa e lo spostamento sono i temi che intende raccontare questo progetto. I mercati di Traiano si popolano di presenze che provengono da luoghi intimi e domestici: poltrone, sedie o sgabelli, traslocano dalle case dei loro donatori e giungono in uno spazio aperto dove verrà data ad ogni seduta una postazione, offrendo così nuovi punti di vista dello spazio. Le sedute inviteranno a guardare lo spazio dal punto di vista dell’artista, che accompagnerà la staticità dell’installazione con un’installazione sonora diffusa nello spazio: rumori di sedie e poltrone che si spostano, che strusciano sul pavimento, che urtano come durante un trasloco e che ci conducono in una dimensione diversa, dove l’attesa precede il movimento, in un tempo sospeso in transito. L’attesa come visione interiore si oppone all’azione, alla fatica, in un dialogo fra la dimensione privata e la dimensione pubblica, in un continuo bisogno di abitare”. Nata a Salerno nel 1983, Sonia Andresano vive e lavora a Roma. Ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Roma e conseguito la laurea in Storia dell’Arte presso l’Università “La Sapienza” di Roma. Nei suoi lavori tematiche come l’attesa, il viaggio, il nomadismo e il cambiamento raccontano aspetti personali in continuo divenire. Scavando nella propria storia documenta gesti e movimenti, isolando frammenti riconducibili al prima o al dopo di un tragitto. Identità e nomadismo delineano il binomio di una poetica emotiva, una logistica movimentata tradotta attraverso oggetti, gesti e azioni che conducono inevitabilmente ad una nuova partenza. Le sue opere spaziano dalla performance al video, dalla fotografia alla scultura. Per lo sviluppo delle attività Live Museum, Live Change PAV si avvale del network costruito con ECCOM-Idee per la Cultura, Melting Pro e Visivalab.

 

LIVE MUSEUM, LIVE CHANGE